Il calore di Napoli… e un pensiero a Boston

Ciao a tutti,
questa notte non ho dormito, i giocatori della Primavera della Juventus erano ospiti nel mio hotel e hanno pensato bene di festeggiare la vittoria facendo baldoria fino alle 4 del mattino, davanti alla porta della mia camera. Sono uscita più volte a chiedere gentilmente di abbassare la voce, ma ho avuto in cambio solo insulti volgari. La mattina ero ubriaca dalla stanchezza e, quando ho incontrato alla reception, un dirigente della squadra, l’ho investito pesantemente, esprimendo tutto il mio disappunto. Ho semplicemente detto che “Le frasi, i gesti ed i modi con cui dei ragazzini di 18 anni si sono rivolti a me, lasciano capire quali possano essere gli insegnamenti che trasmettete!”; è diventato pallido ed è’ rimasto senza parole.
Torniamo a noi.
Prima di raccontare la tappa di Napoli, vorrei solo dire due parole sulla maratona di Boston; mi scorrono in continuazione le immagini drammatiche davanti alla mente, non si possono commentare. Un gesto vigliacco e drammatico come tutti gli atti terroristici. L’anno prossimo tutti a correre a Boston!
Napoli e’ un fuoco, le persone sono ospitali e generose!
Il ritrovo è davanti al municipio dove, tantissime persone si fermano a chiedere che cosa stia facendo.Tutti mi abbracciano congratulandosi. Lo staff dell’assessore allo sport é entusiasta: mi accoglie  Paolo con affetto e gioia. Grazie!
Dopo poco tempo arriva Benny, una persona incredibile, pediatra e soprattutto runner eccezionale. Ha organizzato tutto il percorso, misurando i 21,097 metri, passando da zone di Napoli meravigliose. Col passare dei minuti, si fanno avanti altri atleti: Alfredo, Serena, Ida e… pronti, partenza, via… ci infiliamo in centro e dopo pochi km affrontiamo la salita per Posillipo.
Che profumo di mare, che vista, un panorama da svenire…sono orgogliosa di essere italiana!
Scendiamo e corriamo verso la Mostra d’Oltremare. Benny mi racconta che nel 2014 organizzeranno una mezza maratona con partenza dal viale vicino alla mostra… mi sono già prenotata!
Gli ultimi km li percorriamo ad un ritmo tranquillo, fino all’arrivo alla Città della Scienza, dove mi aspetta il vice presidente FIDAL della regione Campania, con una bellissima coppa!
Per tutto il percorso con me c’è stato Mauro, che ha fatto un vero reportage!
Mangiamo una pizza squisita e per defaticarmi faccio una seduta da Mauro, ora sto decisamente meglio!
Alla fine della giornata, prima di riposarmi nella mia “cuccia” sul camper Laika, mi soffermo a pensare che, a Napoli, di persone come Benny ce ne sono molte, uomini e donne che pensano alla persona, a farla star bene.
Grazie Napoli dell’accoglienza solare!
Ora siamo in viaggio verso Campobasso, per la tappa n.12.
Un abbraccio
Ivi
Annunci

One thought on “Il calore di Napoli… e un pensiero a Boston

  1. Ciao Ivana,
    ieri ci siamo incrociate al porto vecchio di Trieste mentre mi allenavo ma avendo una tabella obbligatoria non ho potuto seguirti.
    Ti stimo moltissimo, sembra davvero un grande progetto. Ho notato dal tuo sito che segui i bambini non udenti e questo mi affascina ancora di più poichè studio la genetica delle perdite uditive. Chissà che una volta non riusciremo a correre una mezza insieme!

    ciao

    Giorgia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...